Programma Didattico 2018-10-02T11:50:25+00:00

Programma Didattico

Il percorso formativo comprende, in linea con quanto disposto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), ore teoriche, ore pratiche, esercitazioni, esame di casi di studio, ore di studio individuale. Tale attività viene svolta sempre sotto la supervisione del Comitato Scientifico ed è guidata dal corpo docente. La durata del corso è di quattro anni e si articola in 500 ore di attività formative per ogni anno in formula weekend, così siddivise:

  • Attività di base caratterizzanti, 231 ore. Le lezioni in aula sono organizzate in piccoli gruppi e in modalità active learning; consistono in studio di casi videoregistrati, role playing, simulate, ecc. L’allievo è inserito fin dal primo giorno in un piccolo gruppo dove l’apprendimento avviene mediante la partecipazione attiva alla costruzione e gestione del percorso formativo. Le tecniche sperimentate sono quelle proprie della psicoterapia breve strategica: la comunicazione efficace e indiretta, l’ipnosi con e senza trance, la psicoterapia ad approccio corporeo, ecc. In più è previsto per ogni anno lo svolgimento di attività esperienziali, seminari e workshop. Al termine dell’anno gli allievi sono sottoposti ad una verifica sui contenuti dei moduli svolti, che concorre al giudizio di ammissione all’anno successivo.
  • Formazione pratica, 99 ore.
  • Ricerca clinica e metodologica, 40 ore. Essa è finalizzata all’apprendimento della metodologia della ricerca in ambito clinico, elaborando sotto la supervisione di docenti e tutor progetti e ricerche, la cui produzione scientifica (pubblicazioni, relazioni, comunicazioni e report a convegni, ecc.), contribuiscono all’arricchimento del curriculum di ciascun allievo.
  • Tirocinio, 130 ore. Di cui 100 ore di tirocinio esterno effettuabili presso strutture pubbliche o private accreditate e convenzionate con l’Istituto e 30 ore di tirocinio interno con i Didatti della Scuola.

Il percorso psicoterapeutico di gruppo di ciascun allievo si svolgerà per un totale di 40 ore annue. Tale percorso al terzo e quarto anno è sostituito con l’attività di supervisione.

Piano Formativo

A). ATTIVITA’ DI BASE CARATTERIZZANTI (231 ore)

A.1. INSEGNAMENTI TEORICI DI BASE (135 ore)
A.2 INSEGNAMENTI TEORICI CARATTERIZZANTI (96 ore)

B) FORMAZIONE PRATICA (99 ore)

B.1. TRAINING PRATICO ESPERENZIALE (61 ore)
B.2. APPROFONDIMENTI PRATICI SUL MODELLO ADOTTATO DALLA SCUOLA (38 ore) C). ATTIVITA’ DI RICERCA CLINICA E METODOLOGICA (40 ore)

D) TIROCINIO (130 ore)

A). ATTIVITA’ DI BASE CARATTERIZZANTI (231 ore)

A.1. INSEGNAMENTI TEORICI DI BASE (81 ore)
A.2 INSEGNAMENTI TEORICI CARATTERIZZANTI (150 ore)

B) FORMAZIONE PRATICA (99 ore)

B.1. TRAINING PRATICO ESPERENZIALE (61 ore)
B.2. APPROFONDIMENTI PRATICI SUL MODELLO ADOTTATO DALLA SCUOLA (38 ore) C). ATTIVITA’ DI RICERCA CLINICA E METODOLOGICA (40 ore)

D) TIROCINIO (130 ore)

Si ritiene inoltre indispensabile una formazione personale: l’allievo deve quindi sottoporsi ad un percorso di psicoterapia personale o di gruppo.

Le attività di base e caratterizzanti, per ciascun anno di corso, sono così suddivise:

PRIMO BIENNIO
a) insegnamenti teorici di base (135 ore);
b) insegnamenti teorici caratterizzanti, sul modello terapeutico adottato dalla scuola (96 ore);

SECONDO BIENNIO
a) insegnamenti teorici di base (81 ore);
b) insegnamenti teorici caratterizzanti, sul modello terapeutico adottato dalla scuola (150 ore)

FORMAZIONE PRATICA
La formazione pratica, per ciascun anno di corso, è così suddivisa:

a) training pratico esperenziale (61 ore);
b) approfondimenti pratici sul modello adottato dalla scuola (38 ore):

i. workshop di approfondimento sul modello adottato (21 ore);
ii. focus group inerenti il modello terapeutico adottato (10 ore);
iii. working group su materiali video di terapeuti in azione su tematiche inerenti l’approccio adottato (7 ore);

L’Attività di ricerca clinica e metodologica, per ciascun anno di corso, comprende:

a) ricerca bibliografica;
b) produzione di articoli su temi inerenti l’approccio specifico;
c) gruppi di studio sulle materie specifiche del modello terapeutico;
d) gruppi di discussione tematici con la fruizione di materiale audio e video;
e) attività di progettazione per la formazione e l’intervento clinico in contesti organizzativi.

Ogni allievo dovrà svolgere un’attività di Tirocinio per 100 ore annuali ai sensi dell’art. 8 del D.M. n. 509/1998 “presso strutture o servizi pubblici o privati accreditati, nei quali l’allievo possa confrontare la specificità del proprio modello di formazione con la domanda articolata dell’utenza ed acquisire esperienza di diagnostica clinica e di intervento in situazioni di emergenza”.
Ogni allievo altresì dovrà svolgere un’attività di Tirocinio per ulteriori 30 ore annuali presso le strutture interne all’Istituto.

Il gruppo esperienziale consiste in un gruppo terapeutico che vede coinvolto il gruppo classe condotto da uno dei docenti della Scuola. Si svolge in un weekend che verrà indicato entro tre mesi dall’inizio dei corsi.
La partecipazione dell’allievo al gruppo esperienzale è obbligatoria. In caso di assenze lo studente deve recuperare il weekend attraverso la partecipazione ad un gruppo delle altre classi.

La Scuola ritiene indispensabile per lo specializzando un percorso completo di psicoterapia coerente con il modello adottato dalla Scuola, in setting individuale e di gruppo, a partire dal primo anno di corso. Il percorso sarà articolato secondo i criteri sanciti dalla prassi psicoterapeutica di riferimento della Scuola e avrà una durata di 40 ore annue per un totale di 80 ore nel primo biennio, di cui 60 in setting di gruppo e 20 in setting individuale.

Il percorso di psicoterapia va iniziato entro i primi quattro mesi del primo anno di corso.

La scelta del professionista è di pertinenza dell’allievo che avrà cura di rimanere nell’ambito della lista dei terapeuti proposti dalla Scuola e nei limiti del numero di studenti dagli stessi acquisibili. Iniziata la psicoterapia personale non sono ammessi cambiamenti del terapeuta se non in casi del tutto eccezionali che saranno valutati dal Direttore Didattico della Scuola, sentito il Consiglio dei Docenti, Didatti e Supervisori.

L’allievo è tenuto alla comunicazione del percorso personale e, avendo ricevuta conferma dal Direttore Didattico, si assume la responsabilità di far compilare al Professionista il libretto formativo a sue mani, con la registrazione delle presenze e della relazione sintetica sugli esiti.
Il candidato che, all’atto dell’iscrizione al primo anno, abbia già in corso un percorso di psicoterapia individuale dovrà documentarla alla Direzione Didattica che, sentito il Direttore Scientifico, esprimerà un parere sulla sua congruità rispetto all’indirizzo scientifico della Scuola. Requisito essenziale è infatti che la psicoterapia personale sia svolta da uno psicoterapeuta la cui formazione sia in sintonia con l’indirizzo della Scuola e che sia documentata attraverso la compilazione del libretto formativo.

Il costo per il percorso di psicoterapia è compreso nella retta.

 

Programma Formativo in pdf

Elenco in corso di revisione

Testi consigliati per il primo biennio di corso

TERAPIA FAMILIARE

  • Haley J., Grove D. (1993), Conversations on Therapy: Popular Problems and Uncommon Solutions, Norton, New York. Tr. It. (1995), Dietro lo Specchio. Problemi ingarbugliati e soluzioni originali nella terapia della famiglia, Astrolabio, Roma.
  • Haley J. (1980), Leaving Home: the therapy of disturbed young people, McGraw-Hill, New York. Tr. It. (1983), Il distacco dalla famiglia. La crisi del giovane e la terapia della famiglia, Astrolabio, Roma.
  • Haley J. (1976), Problem-Solving Therapy. New strategies for effective family therapy, Jossey-Bass, San Francisco. Tr. It. (1985), La terapia del problem-solving. Nuove strategie per una terapia familiare efficace, N.I.S., Roma.
  • Haley J., Hoffman L. (1967), Techniques of Family Therapy, Basic Books, New York. Tr. It. (1974), Tecniche di Terapia della famiglia, Astrolabio, Roma.  Nardone G., Giannotti E., Rocchi R. (2008), Modelli di famiglia. Conoscere e risolvere i problemi tra genitori e figli, Tea Edizioni.
  • Nardone G. (2012), Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo della vita, Ponte alle Grazie.
    Gulotta G. (1976), Commedie e drammi nel matrimonio, Milano, Feltrinelli.

PSICOTERAPIA STRATEGICA

  • Celia G. (2016), L’approccio strategico integrato: l’evoluzione in psicoterapia, Franco Angeli, Milano.
  • Haley J. (1996), Learning and Teaching Therapy, Guilford Press, New York. Tr. It. (1997), Formazione e supervisione in psicoterapia, Erickson, Trento.
  • Haley J. (1990), Strategies of Psychotherapy, Triangle Press/Norton, New York.
  • Haley J. (1984), Ordeal Therapy: Unusual Ways to Change Behavior, Jossey-Bass, San Francisco. Tr. It. (1985), Il terapeuta e la sua vittima. L’uso dell’ordalia per cambiare il comportamento, Astrolabio, Roma.
  • Haley J. (1981), Reflections on Therapy and Other Essays, Triangle Press, La Jolla, CA
  • Loriedo C., Nardone G., Watzlawick P., Zeig J.K. (2002), Strategie e stratagemmi della psicoterapia, Milano, Franco Angeli.
  • Haley J. (1963), Strategies of Psychotherapy, Grune & Stratton, New York. Tr. It. (1977), Le strategie della psicoterapia, Sansoni, Firenze.
  • Gulotta G. (1995), La psicologia della vita quotidiana, Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G. (1999), La scienza della vita quotidiana, Milano, Giuffrè.
  • Nardone G. (2014), L’arte di mentire a se stessi e agli altri, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2014), Paura delle decisioni, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Portelli C. (2013), Ossessioni Compulsioni Manie. Capirle e sconfiggerle in tempi brevi, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2013), Psicotrappole, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Selekman M. D. (2011), Uscire dalla trappola, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2011), Manuale di sopravvivenza per psico-pazienti. Come orientarsi nella giungla delle terapie della mente, Tea Edizioni.
  • Nardone G. (2011), Cogito Ego Soffro. Quando pensare troppo fa male, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2010), Gli errori delle donne (in amore), Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Watzlawick P. (2010), L’arte del cambiamento. La soluzione dei problemi psicologici personali e interpersonali in tempi brevi, Tea Edizioni.
  • Nardone G. (2009), Problem solving strategico da tasca, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Verbitz T., Milanese R. (2009), Le prigioni del cibo. Vomiting Anoressia Bulimia. La terapia in tempi brevi, Tea Edizioni.
  • Nardone G., Sirigatti S., Stefanile C. (2008), Le scoperte e le invenzioni della psicologia. Un viaggio attraverso le ricerche più significative sull’uomo e il suo agire, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2007), Cambiare occhi toccare il cuore. Aforismi terapeutici, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Balbi E. (2007), Solcare il mare all’insaputa del cielo. Lezioni sul cambiamento terapeutico e le logiche non ordinarie, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2007), La dieta paradossale. Sciogliere i blocchi psicologici che impediscono di dimagrire e mantenersi in forma, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Rampin M. (2005), La mente contro la natura, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2004), Paura, Panico, Fobie. La terapia in tempi brevi, Tea Edizioni.
  • Nardone G. (2003), Al di là dell’amore e dell’odio per il cibo. Guarire rapidamente dalle patologie alimentari, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2003), Cavalcare la propria tigre. Gli stratagemmi nelle arti marziali ovvero come risolvere problemi difficili attraverso soluzioni semplici, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G. (2005), Non c’è notte che non veda il giorno. La terapia in tempi brevi per gli attacchi di panico, Tea Edizioni.
  • Nardone G. (2000), Oltre i limiti della paura. Superare rapidamente le fobie, le ossessioni e il panico, Bur Rizzoli.
  • Nardone G. (1998), Psicosoluzioni. Risolvere rapidamente complicati problemi umani, Bur Rizzoli.
  • Watzlawick P., Nardone G. (1997), Terapia Breve Strategica, Raffaello Cortina Editore.
  • Nardone G. (1991), Suggestione – Ristrutturazione = Cambiamento. L’approccio strategico e costruttivista alla psicoterapia breve, Giuffrè.
  • Secci E.M. (2012), Le Tattiche del cambiamento: Manuale di psicoterapia strategica, Pro.Met.eO.Edizioni.
  • Secci E.M. (2014), Gli uomini amano poco. Amore, coppia, dipendenza.
  • Secci E.M. (2014), I Narcisisti Perversi e le unioni impossibili. Sopravvivere alla dipendenza affettiva e ritrovare se stessi.
  • Secci E.M. (2013), Aforismi terapeutici. Massime e pensieri inediti per cambiare.
  • Secci E.M. (2011), Aforismi e metafore per cambiare. Aneddoti inediti e frasi terapeutiche.

Comunicazione

  • Cozzolino M. (2014), Motivazione allo studio e dispersione scolastica. Come realizzare interventi efficaci nella scuola, Franco Angeli Edizioni.
  • Cozzolino M. (2008), Le strategie comunicative. Soluzioni per problemi relazionali e professionali, Edizioni Carlo Amore.
  • Cozzolino M. (2007), La comunicazione invisibile, Edizioni Carlo Amore.
  • Nardone G. (2005), Correggimi se sbaglio. Strategie di comunicazione per appianare i conflitti di coppia, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Salvini A. (2004), Il dialogo strategico. Comunicare persuadendo: tecniche evolute per il cambiamento, Ponte alle Grazie.
  • Nardone G., Fiorenza A. (1995), L’intervento strategico nei contesti educativi. Comunicazione e problem-solving per i problemi scolastici, Giuffrè.
  • Secci E.M., Duò C. (2011), La Comunicazione Strategica nelle Professioni Sanitarie, Pro.Met.eO.Edizioni.

GRUPPO

  • Celia G. (2014), Il gruppo strategico integrato. Teoria, metodi e strumenti per una conduzione efficace, Franco Angeli.

AZIENDA

  • Nardone G., Mariotti R., Milanese R. (2004), Terapia dell’azienda malata. Problem solving strategico per organizzazioni, Ponte alle Grazie.

Testi consigliati per il secondo biennio di corso

IPNOSI

  • Erickson M. H. (1978), Le nuove vie dell’ipnosi. Induzione della trance, ricerca sperimentale, tecniche di psicoterapia, a cura di Haley J., Roma, Astrolabio-Ubaldini ed.
  • Erickson M. H. (1979), Tecniche di Suggestione Ipnotica. Introduzione dell’ipnosi clinica e forme di suggestione indiretta, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Erickson M. H., Rossi E. L. (1982), Ipnoterapia, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Erickson M. H. (1983), A scuola di ipnosi, a cura di Zeig J.K., Bollati Boringhieri.
  • Erickson M. H. (1983), La mia voce ti accompagnerà. I racconti didattici di Milton H. Erickson, a cura di Sidney Rosen, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Erickson M. H. (1983), Guarire con l’ipnosi. Seminari, dimostrazioni e conferenze di Milton H. Erickson, a cura di Rossi E. L., Ryan M. O., Sharp F. A., volume I, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Erickson M. H., Rossi E.L. (1985), L’esperienza dell’ipnosi. Approcci terapeutici agli stati alterati, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Erickson M. H. (1987), La ristrutturazione della vita con l’ipnosi. Seminari, dimostrazioni e conferenze di Milton H. Erickson, a cura di Rossi E. L. e Ryan M. O., volume II, Astrolabio-Ubaldini, Roma.
  • Erickson M. H. (1987), Opere, a cura di Rossi E. L., ( 4 volumi: 1. La natura dell’ipnosi e della suggestione, 2. L’alterazione ipnotica dei processi sensoriali percettivi e psicofisiologici, 3. L’indagine ipnotica dei processi psicodinamici, 4. L’ipnoterapia innovatrice), Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Erickson M. H. (1988), La Comunicazione Mente-corpo in Ipnosi. Seminari, dimostrazioni e conferenze di Milton H. Erickson, volume III, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Erickson M. H., Rossi E. L. (1989), L’uomo di febbraio. Lo sviluppo della coscienza e dell’identità nell’ipnoterapia, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Haley J. (1976), Terapie non comuni. Tecniche ipnotiche e terapia della famiglia. Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Haley J. (1987), Cambiare gli individui. Conversazioni con Milton H. Erickson, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Haley J. (1987), Cambiare i bambini e le famiglie. Conversazioni con Milton H. Erickson, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Haley J. (1987), Cambiare le coppie. Conversazioni con Milton H. Erickson, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Nardone G., Loriedo C., Zeig J.K., Watzlawick P. (2006), Ipnosi e terapie ipnotiche. Misteri svelati e miti sfatati, Milano, Ed. Ponte alle Grazie.

DALLA PSICOTERAPIA ERICKSONIANA ALLA GENOMICA PSICOSOCIALE

  • Rossi E.L. (1967-2007), The Breakout Heuristic-The New Neuroscience of Mirror Neurons, Consciousness and Creativity in Human Relationships, volume I.
  • Rossi E.L. (1987), La Psicobiologia della guarigione psicofisica, Roma, Astrolabio-Ubaldini.
  • Rossi E.L. (2002), The Psychobiology of Gene Expression: Neuroscience and Neurogenesis in Hypnosis and the Healing Arts, NY: Norton Professional Books.
  • Rossi E.L. (2004), Discorso tra geni. Neuroscienza dell’ipnosi terapeutica e della psicoterapia, Editris.
  • Rossi E.L., Rossi K.L. (2008), Le nuove neuroscienze della psicoterapia, dell’Ipnosi Terapeutica e della Riabilitazione: Un Dialogo Creativo con i Nostri Geni.
  • Rossi E.L. (2004), The Psychosocial Genomics of Consciousness, Dreams and Brain Growth in Psychotherapy and Mind-Body Healing.
  • Rossi E.L. (2005), The Four-Stage Creative Process in Art, Science, Myth and Psychotherapy.
  • Rossi E.L., Rossi K.L., Cozzolino M., Iannotti S., Garret Y. (2006), The Bioinformatics of Integrative Medical Insights.
  • Rossi E.L., Rossi K.L., Cozzolino M., Iannotti S. (2007), Expectations of Hypnosis Future.
  • Rossi E.L., Rossi K.L. (2007), How the Mind and the Brain Co-Create Each Other Daily.
  • Rossi E.L., Rossi K.L. (2007), What is a Suggestion?
  • Rossi E.L., Rossi K.L., Cozzolino M., Iannotti S., Castiglione S., Cicatelli A. (2008), A Pilot Study of Positive Expectations and Focused Attention via a New Protocol for Optimizing Therapeutic Hypnosis.
  • Rossi E.L., Rossi K.L. (2008), Open Questions on Mind, Genes, Consciousness and Behavior.
  • Rossi E.L., Rossi K.L. (2008), The new neuroscience of psychotherapy, therapeutic hypnosis & rehabilitation.
  • Rossi E.L. (2009), The Psychosocial Genomics of Art, Beauty, Truth and Psychotherapy.
  • Rossi E.L., Rossi K.L., Atkinson D., Cozzolino M., Iannotti S., Castiglione S., Cicatelli A. et al. (2010), A new Bioinformatics Paradigm for the Theory, Research and Practice of Therapeutic Hypnosis.
  • Rossi E.L., Rossi K.L., Atkinson D., Cozzolino M., Iannotti S., Castiglione S., Cicatelli A. et al. (2010), The Creative Psychosocial Genomic Healing Experience.
  • Rossi E.L., Rossi K.L., Atkinson D., Cozzolino M., Iannotti S., Castiglione S., Cicatelli A. et al. (2010), What Makes Us Human?
  • Rossi E.L., Rossi K.L., Cozzolino M., Atkinson D., Mortimer J. (2011), A Brief Protocol for the Creative Psychosocial Genomic Healing Experience.
  • Cozzolino M., Cicatelli A., Fortino V., Guarino F., Tagliaferri R., Castiglione S., De Luca P., Napolitano F., Celia G., Iannotti S., Raiconi G., Rossi K. Rossi E.L. (2015), The Mind-Body Healing Experience (MHE) Is associated with Gene Expression in Human Leukocytes in International Journal of Physical and Social Sciences (IJPSS), Volume 5, Issue 5 (May 2015).

PSICOLOGIA GIURIDICA

  • Gulotta G. (1976), La vittima, Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G. (1985), Famiglia e violenza, Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G. (1987), Trattato di Psicologia giudiziaria, Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G. (2002), Elementi di psicologia giuridica e di diritto psicologico: civile, penale, minorile, Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G. (2003), La investigazione e la cross-examination : competenze e sfide per il processo penale moderno, Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G. (2008), La vita quotidiana come laboratorio di psicologia sociale, Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G., Adele C., Moira L. (2008), La Sindrome da Alienazione Parentale (PAS), Milano, Giuffrè.
  • Gulotta G., Ilaria C. (2009), Guida alla perizia in tema di abuso sessuale e alla sua critica, Milano, Giuffrè.