Perché lo sportello d’ascolto misofonia è efficace?

La misofonia è un argomento poco noto, talvolta confuso con altre sintomatologie connesse all’udito come acufene, iperacusia e ipoacusia. La ricerca si sta muovendo in questo ambito per poter informare e sensibilizzare gli specialisti e le persone che ne sperimentano l’esistenza.

La misofonia invalida diverse sfere della vita, dalle relazioni sociali all’ambito lavorativo. La persona che se soffre si sente inadatto, incapace e vulnerabile. Ti mette alla prova ogni volta che il suono si manifesta, come se ti facesse la domanda “vediamo oggi come mi affronti”. Non è un terreno fertile nel quale potersi muovere: condividere la propria esperienza diventa difficile perché si è giudicati “esagerati”.

L’obiettivo dello sportello d’ascolto è accogliere, ascoltare e concedere uno spazio in cui sperimentare senza giudizio il fastidio verso i rumori. Gli specialisti che compongono il gruppo di supporto hanno l’obiettivo di costruire insieme al paziente le strategie che possano sostenerlo e accompagnarlo verso una percezione del suono che possa renderlo meno invalidante, invasivo e disturbante di come è oggi. Lo scopo del percorso è fornire al paziente, che ha iniziato a cercare un posto in cui poter condividere questi fastidi, strumenti utili per modificare la sensazione di rabbia, ansia e preoccupazione che insorgono ogniqualvolta il rumore si presenta.

Lo sportello offre 3 incontri di supporto gratuiti al termine dei quali il paziente potrà decidere se continuare un percorso di supporto, un percorso di psicoterapia o fermarsi.

La psicoterapia strategica ad orientamento neuroscientifico, infatti, ha come punti cardine il cucire insieme al paziente il miglior vestito che possa indossare. Donare una prospettiva nuova dalla quale guardare. Insieme cercheremo di ristrutturare la visione del rumore utilizzando l’esperienza emozionale correttiva.

Che cos’è la Misofonia

Come funziona lo sportello

Perché è efficace

Associati all’AIMIF

L’equipe di clinica e ricerca

luana

Francesco Sessa, Psicologo e Psicoterapeuta Strategico-Integrato ad Orientamento Neuroscientifico

Francesco Sessa si specializza in psicoterapia alla Scupsis di Roma, secondo l’approccio Strategico-integrato, perfezionando il modello a livello neuroscientifico e genomico al CIPPS di Salerno. In considerazione delle caratteristiche del modello, il direttore affronta sia disturbi di stampo psicologico con sintomatologia fisica, sia disturbi e patologie esclusivamente corporee con risvolti psicologici, dedicando gran parte della propria attività alla psicoterapia e alla formazione sull’approccio strategico ad indirizzo neuroscientifico.
Tra le sue attività anche la ricerca sull’utilizzo del processo creativo a 4 stadi, modello ipnoterapeutico della genomica psicosociale e culturale, applicato a diverse patologie organiche e psicologiche, come l’infertilità psicogena e la misofonia.
Nell’ottica dell’integrazione e della flessibilità che caratterizzano il modello, ha coniugato l’approccio strategico con le procedure relative alla gestione delle risorse umane, intervenendo anche in contesti non clinici.
È membro della Società Scientifica di Psicoterapia Strategica e tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo The reorganization of the family system at the time of covid-19: educational resilience and assistive technologies pubblicato Problems of Psychology in the 21st Century in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno.

f.sessa@cipps.it

Luana Pagano

Psicologo e Specializzando in Psicoterapia Strategica ad Orientamento Neuroscientifico

Luana Pagano, Psicologa e Psicoterapeuta in formazione al CIPPS, laureata in Psicologia clinica dello sviluppo e dei contesti formativi all’Università di Napoli Federico II, lavora presso il Centro Medico San Luca come tecnico del comportamento per il trattamento ABA di bambini con disturbo dello spettro autistico.

l.pagano@cipps.it

Silvia Truono CIPPS

Silvia Truono

Psicologa e Specializzanda in Psicoterapia Strategica ad Orientamento Neuroscientifico

Silvia Truono è Psicologa e psicoterapeuta specializzanda presso il Cipps, laureata in Psicologia dello sviluppo all’Università degli studi “G. D’Annunzio” di Chieti – Pescara. Si occupa, in collaborazione con il Centro Polifunzionale Paideia, del supporto psicologico di minori tribunalizzati.

Ha maturato esperienza nell’ambito di progetti di prevenzione nelle scuole e attualmente svolge la libera professione, collabora con l’Unità Operativa di Salute Mentale di Pontecagnano e lavora come assistente educativa scolastica.

s.truono@cipps.it

Iris Consalvo
Psicologa e Specializzanda in Psicoterapia strategica ad orientamento neuroscientifico

Iris Consalvo è psicologa e specializzanda in psicoterapia strategica ad orientamento neuroscientifico. Laureata in Psicologia criminologia e forense presso l’Università di Torino con una tesi di ricerca sulla correlazione tra abusi sessuali nell’infanzia e l’insorgenza di disturbi del sonno nell’età adulta, si specializza in Perizia Psicologica in ambito penale e civile con un Master presso l’Istituto Campano di Psicologia Giuridica di Napoli. Ha collaborato con l’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza presso l’Asl di Salerno specializzandosi in disturbi del neurosviluppo e attualmente tirocinante presso l’Unità Operativa Salute Mentale di Eboli/Contursi specializzandosi nel trattamento dei disturbi di personalità. Attualmente lavora presso il Centro Tivan – Istituto di Medicina Riabilitativa e Riabilitazione Sociale come RBT- Tecnico del comportamento registrato ABA.

i.consalvo@cipps.it

Francesca Soldivieri CIPPS

Francesca Soldivieri
Psicologa e Specializzanda in Psicoterapia strategica ad orientamento neuroscientifico

Psicologa e Psicoterapeuta in formazione al Cipps, è laureata in Psicologia applicata, clinica e della salute presso l’università degli studi dell’Aquila. Ha maturato esperienza formativa e lavorativa nell’ambito della Salute Mentale presso l’ASL di Salerno, Centri polifunzionali-semiresidenziali per minori e Comunità residenziale per madri vittime di violenza. Ex docente di Scienze Umane presso l’istituto paritario Kennedy, svolge la libera professione.

f.soldivieri@cipps.it